Hotelcana: Gli skatepark più brutti di Amsterdam

Dopo i miei duei mesi di permanenza ad Amsterdam mi sento in dovere di indirizzare quegli skater tra di voi piú intrepidi (o meglio dire quelli con il gusto dell’orrido piú elevato), dove poter trascorrere le vostre session nei peggiori skatepark che la cittá vi possa offrire.

Probabilmente le vostre skateate finiranno nel minor tempo possibile con una birra in mano, però se siete dei veri amanti del trash potreste tornare a casa con un bel sorriso.

 

OLYMPIAPLEIN

Questo oltre ad essere uno degli skatepark più scivolosi che abbia mai skateato è anche il punto di ritrovo degli skaters locali.
È formato da due parti: una fatta da strutture in una specie di lamierino dove tra le altre cose spiccano un muretto con un bell’angolare a tubo, perfetto se avete dei pattini nello zaino, ed un rail in discesa con rincorsa di un metro e mezzo dove pare nessuno ci abbia mai visto fare un trick. L’altra parte consiste di un bel flat amplio con una flatbar rotonda parecchio figa e panchine in granito che probabilmente eran giá lì prima della costruzione del park che risultano essere la parte migliore del tutto.

Qui organizzano delle sessions chiamate @byobss (instagrammatelo), dove grazie ad una moto con un carretto aggiungono 4-5 strutture in legno costruite da Converse praticamente tutti i mercoledì.

Insomma se venite attrezzati di paraculo per le grandi scivolate questo skatepark è assolutamente tappa obbligatoria.

 

CONVERSE DIY

Se passandoci davanti tutti i giorni, dalle due alle quattro volte al giorno, non ho mai visto skateare nessuno con uno skate che non sia stato comprato al decathlon, credo che un motivo ci sarà. Questo è una specie di DIY costruito da Converse solamente un anno fa, che sembra veramente figo da vedere in foto ma all’ora di skatearlo vi verrà solamente voglia di piangere. Atterraggi di manual pads e muretti nell’erba, rincorse abbastanza casuali e minime, quarters senza coping, colorazione discutibile (quei mattoncini), ma soprattutto perchè quella specie di Fiat Panda rosa?!

Consigliato l’uso previo di funghetti e pronti per il divertimento!

 

MEEUWENLAAN

Se finisci a skateare qui, vuol dire che qualcosa è andato storto nella tua giornata. Non c’è nessun motivo per il quale ti dovresti trovare qui, però giá che ci sei prova a divertirti in queste cinque strutture che sei riuscito a trovare dopo un viaggio in nave verso Amsterdam Noord.

skatepark-amsterdam-brutti-meeuwenlaan1

 

JAVA ISLAND

In questo skatepark, otre ad avere la possibilitá di entrare a far parte della rubrica di Thrasher “Hall of Meat” grazie all’hubba più basso di tutto il Nord Europa, potreste anche conoscere personaggi al pari di Florian. Simpatico rumeno local dello skatepark, lo vedrete sfrecciare con la sua nuova bmx Kawasaki, vi ralleglerà il pomeriggio raccontandovi dei suoi anni in carcere e della sua passione per i tatuaggi homemade.

Skatepark ideale se volete organizzare un rave per bambini.

 

THE BRIDGE RAMP

Piccola minirampa dalle transizioni leggere, consigliato arrivare sprovvisti di ogni tipo di protezione per apprezzare il suo cemento al meglio. Dichiarato illegale da Nicolò Gerin.

Spot perfetto per eventuale accampata.

skatepark-amsterdam-brutti-bridgeramp

 

Questi sono solo alcuni degli skatepark presenti ad Amsterdam, ce ne sono molti altri alcuni ancora più brutti altri veramenti fighi, come la bowl in centro a Marnixstraat. Morale della favola: ‘Gotta catch’em all’!

Hotelcana